Birre e giardini

Agli amanti della birra sono certa non sia sfuggito il dettaglio tutto rosa pubblicato dalle ultime ricerche di Assobirra per rilevare i consumi della medesima per il 2012. Ovvero che la birra piace sempre di più alle donne. Premesso che bisogna sempre agire responsabilmente (gli eccessi rovinano il sapore delle cose buone) secondo le indagini sono emersi diversi fattori come che, ad esempio d’estate, ce n’è sempre almeno una bottiglia in frigorifero (anche in quelli che somigliano al deserto del Sahara, ne sono certa) che alle signore piace molto la chiara (ma avete mai provato la rossa?) ed un altro dato che mi ha colpito è legato allo stile di vita cosiddetto “verde”, quindi rispettoso ed amante della natura. Pertanto, dice il report,  la birra piace anche a coloro che praticano il giardinaggio. Proprio ieri tagliavo la siepe in giardino con dei forbicioni  più alti di me - si lo so, non sono precisamente la Statua della Libertà- ad ogni modo, a me curare il verde rilassa. Certo, non so quanto sia rilassato il verde in questione, ma sono migliorata parecchio nell’ultimo anno. Ieri ero appunto alle prese con un gelsomino particolarmente rigoglioso e intraprendente, tanto da farmi venire un bel mal di schiena e due tricipiti da culturista. Ovviamente ha vinto lui. A me non resta in quanto donna, verde e giardiniera, che sorseggiare una chiara all’ombra delle fronde di una quercia le cui foglie raccoglierò fino a gennaio.