La birra è servita. Birra e pizza

In Italia birra e pizza sono da sempre un abbinamento vincente. Scopri come scegliere la birra giusta a seconda della pizza che vuoi gustare...

{link href="http://www.flickr.com/photos/s4xton/2496982771/" target="_blank"} La pizza - foto di Aaron Landry {/link}

L’abbinamento birra/pizza è tipicamente italiano e, nato negli anni Cinquanta, si è diffuso a macchia d’olio fino a diventare l’accoppiata per eccellenza.

Spesso, in maniera inappropriata, si sente commentare che birra e pizza gonfiano la pancia. Ciò può risultare vero se la birra è stata spillata male, nel senso che se è troppo carica di CO2 provoca gonfiore, ma anche acidità per la reazione dell’anidride carbonica con il pomodoro, ingrediente acido della pizza. La regola del corretto abbinamento birra/pizza è scegliere la birra in base al gusto prevalente della pizza, cosa non facile in quanto gli ingredienti usati per la pizza sono svariati. Per esempio la “Quattro stagioni” o la “Quattro formaggi” sono pizze molto ricche e variegate. Talvolta viene aggiunto olio al peperoncino che inibisce la capacità della lingua di percepire i gusti e rende ogni abbinamento difficile. Peperoncino a parte, quando una pizza contiene una molteplicità di sapori, tra loro in equilibrio, o con uno in leggera prevalenza, la birra deve essere di alta fermentazione, dal profumo intenso e persistente, come una birra d’Abbazia. Nel caso in cui si voglia abbinare la birra ad una pizza più semplice, o meno complessa nei sapori, una lager fresca riuscirà a soddisfare in pieno anche i palati più esigenti. Scopri anche le birre più adatte da abbinare a salumi e formaggi.