Amsterdam festeggia i suoi canali

Quattrocento anni fa, nel pieno dello sviluppo economico dell’Olanda, si dava inizio alla costruzione della magnifica “Cintura di Canali” di Amsterdam (i lavori del Grachtengordel sono iniziati nel 1613 per venire incontro ai bisogni residenziali e alla necessità di garantire il trasporto delle merci dal porto ai magazzini dei mercanti), un’opera edilizia ed architettonica unica al mondo, tanto che nel 2010 l’Unesco ha deciso di inserirla nel suo prestigioso elenco del Patrimonio dell’Umanità.

163, questo è il numero complessivo dei canali di Amsterdam anche se i più importanti sono: il Keizergracht (il Canale dell'Imperatore), il Prinsengracht (il Canale del Principe), l'Herengracht (il Canale dei Signori) e il Singel, anelli concentrici intorno alla città vecchia e sono incrociati e uniti da un labirinto di canali minori.

Ad Amsterdam i canali sono ancor oggi vissuti dai cittadini, pronti ad affollarli ad ogni festa che si rispetti. Non c'è da stupirsi quindi se per celebrare i loro quattro secoli di storia la città si sia attrezzata a dovere: tra riaperture di grandi musei (come l’Hermitage Amsterdam), mostre (Il Secolo d’Oro, Booming e long Amsterdam'sCanals) ed eventi ad hoc. Insomma, sarà sicuramente un 2013 di festeggiamenti.

Non dimentichiamoci il forte legame che questa città ha con la birra, la bevanda che idealmente unisce i cittadini di Amsterdam, esattamente come fanno i canali. Se la città dei tulipani sarà la vostra prossima meta, qui potrete trovare qualche consiglio su dove gustare le migliori birre per festeggiare al meglio questa significativa ricorrenza.

Proost!