I quattro mondi della schiuma

Cosa succede se un panel selezionato sulla base dell’attitudine all’innovazione e alla creatività* si ritrova ad interagire in una community all’interno di ambiente online protetto** e, partendo da un brief, viene sfidato a raccontare storie su un tema specifico? E se la sfida riguarda la schiuma della birra?

È per rispondere a queste domande che ILoveBeer.it ha realizzato, in collaborazione con l’istituto di ricerca Nextplora, un’indagine di community research. Il panel è stato invitato (e sfidato) a raccontare storie legate a un’esperienza personale reale o immaginata - sia sensoriale, sociale o relativa al servizio - legata alla schiuma della birra.

Da questa sfida sono emersi 4 mondi legati alla schiuma.

Il mondo del relax / La schiuma rimanda ad un’immagine distensiva e tranquillizzante

La schiuma rimanda al mondo del relax, in maniera diretta e indiretta. La schiuma è simbolo di purezza, candore, è qualcosa che si deposita delicatamente, trasmettendo una sensazione di piacere, calma e serenità. Le sue forme morbide e la sua compattezza suggeriscono scenari di sofficità, leggerezza, morbidezza. Allo stesso tempo, la birra e la sua schiuma rimandano a momenti di degustazione in relax: a casa, dopo il lavoro, con gli amici. Indirettamente, la schiuma della birra ricorda immaginari avvolgenti, distensivi e tranquillizzanti.

Il mondo della famiglia/ La schiuma come una madeleine

La schiuma della birra attiva i ricordi dell’infanzia, viene associata ai padri, ai nonni, ai “baffi” di schiuma, alle lunghe tavolate dei pranzi domenicali fatti di cibo e risate in famiglia. Si lega quindi alla sfera della tradizione familiare, molto più di quanto ci si aspetti in un Paese dove la cultura del vino è sicuramente più radicata.  È sinonimo di memoria e affettività, ma anche di malinconia e nostalgia quando riporta momenti speciali (spesso romantici) del proprio vissuto.

Ma i due mondi più appassionanti sono:

Il mondo della gioia/ La schiuma è la vita dentro la birra

È un elemento in continua evoluzione. La schiuma si muove, è dinamica, è qualcosa di vivo e di attivo. Per questo, in quanto parte ‘viva’ della birra, la schiuma viene associata alla condivisione e al divertimento. Non a caso gli utenti la associano a episodi simpatici e ilari, ma anche alla danza, al movimento, alle serate tra amici, alla convivialità.

 

Il mondo del gusto / Se bevi una birra senza schiuma te la godi solo a metà

La schiuma è un elemento imprescindibile del piacere legato al gusto della birra. Ha un sapore proprio, prepara le papille gustative al contatto con la bevanda e stuzzica il palato. Ha inoltre una sua tattilità sulle labbra e sulla lingua – è soffice, vellutata – che articola sia il gusto sia la frizzantezza.

Il gusto della schiuma descritto dai membri della community è preparatorio, necessario per poter assaporare pienamente e al meglio la birra. L’assenza di schiuma, quindi, altererebbe il sapore della birra. Eliminarla significherebbe privarsi di parte del piacere legato al consumo della bevanda.

 

La gioia e il gusto sono gli asset fondamentali nel racconto della schiuma. La prima rimanda alla convivialità, il secondo alla funzionalità, elementi fondamentali per gustare la Birra Perfetta.

 

*Il campione coinvolto, rispondente a requisiti di carattere vocazionale oltre che di rappresentatività della popolazione – ha coinvolto 215 utenti di età compresa tra i 20 e i 45 anni.

**Una piattaforma online chiusa e moderata dai ricercatori Nextplora