Alla scoperta di Londra e della sua birra

Carlo Pandian (@carlopandian) è uno scrittore freelance e PR. Vive da alcuni anni a Londra. Per ILoveBeer.it, ha scritto una breve guida alla scoperta delle migliori birrerie londinesi, per assaggiare le molte birre made in UK.

“Noi italiani apprezziamo la birra, ma rigorosamente servita fredda. In Inghilterra non la pensano allo stesso modo. Quella che per molti di noi pare essere un'abitudine, viene messa in discussione dagli inglesi e dai veri intenditori.

Non tutte le birre, infatti, vanno servite allo stesso modo. Il popolo britannico sostiene che in alcuni casi, ad esempio se si parla delle Ales, la temperatura migliore per cogliere ogni sfumatura di sapore si aggiri tra 10-14°.L'Inghilterra vanta una lunga tradizione in merito, dalla quale hanno origine birre differenti a seconda della fermentazione, degli ingredienti utilizzati e della modalità di spillatura. Prendiamo come esempio la capitale del Regno Unito, dove basta recarsi in uno dei tradizionali pub per poter degustare una "Real Ale". Questo stile prevede un'alta fermentazione e racchiude diverse tipologie di gusti e colori. Nonostante le Ales rappresentino la tipica bevanda di queste terre, il mercato oggi propone anche una larga diffusione di lager, un altro stile amato dagli inglesi e al quale anche noi siamo più abituati. Più "leggere" delle precedenti, coprono una gamma di sapore che va dal dolce all'amaro e presentano varie tonalità di colore: la maggior parte sono chiare, ma non mancano le scure. Contrariamente alle Ales, sono prodotte con una bassa fermentazione ed è preferibile degustarle fredde, intorno agli 0°.

Per i turisti che vogliono approfittare di un soggiorno londinese, è altamente consigliato dedicare un po' di tempo alla visita di alcune tra le birrerie più note; anche per i meno appassionati, infatti, può essere un'esperienza divertente e interessante per immergersi nella tradizione.

La Camden Town Brewery, sita in una delle zone più colorate e caratteristiche della città, offre ai visitatori un servizio bar tutti i giovedì, venerdì e sabato; per chi avesse anche appetito, appena fuori dall'edificio, sono disponibili diversi venditori di "street food". Perché non approfittare di un assaggio? All'interno del birrificio vengono prodotte sia Ales che lager. Tra le birre sempre disponibili si trova la Camden Hells Lager, dal colore chiaro e dall'aroma leggermente aspro e speziato; una Camden Pale Ale, invece, soddisferà i palati più sofisticati, con un aroma fruttato e un gusto amaro. Ogni giovedì, con 12 sterline, sarete accompagnati in un tour all'interno della fabbrica, per conoscere i segreti della produzione. Nel mentre, potreste concedervi una delle birre a "edizione limitata".

In Warburton Street, invece, si trova la London Fields Brewery, che apre le porte al pubblico tutti i weekend per una visita guidata ai processi di produzione e propone interessanti degustazioni. La birreria mette inoltre a disposizione del pubblico uno spazio di ristoro in cui talvolta è possibile ascoltare musica dal vivo e mangiare qualcosa.Si può optare per una Black Path Porter, birra ad alta fermentazione, dalla colorazione tipicamente scura e distinta da un piacevole aroma di cioccolato; altrimenti ci si può affidare nelle mani dell'esperto personale per qualche consiglio "di stagione". Se un sabato vi trovate vicino a Dockley Road, a due passi dal Tamigi, non perdetevi il giorno d'apertura della The Kernel Brewery, dove gustare un'amara India Pale Ale o il sapore più complesso di una pinta della famosa London Porter.”

 

buying beer at the kernel brewery

London Fields Brewery Camden Town Brewery Bar, Kentish Town, NW5 London Fields Brewery

Autore:
Carlo Pandian è un migrante che vive a Londra e ama portare i suoi amici italiani ad assaggiare le birre inglesi. Dall'Italia è facile raggiungere Londra in poche ore, affidandosi a compagnie low cost come momondo e scegliere le date e i prezzi più vantaggiosi. Grazie a questa breve guida, potrai ora goderti la migliore birra artigianale della città.