In Irlanda? Birra e "craic"

Si dice che a Dublino fervano i preparativi della più grande festa di Capodanno che la città abbia mai organizzato. Si tratta dal New Year’s Festival Dublin, un nuovo festival musicale e delle arti: una tre giorni e tre notti di cultura irlandese, tra sfilate, concerti, animazioni 3D e gastronomia. Dal 30 dicembre al 1 gennaio incluso, il NYF Dublin si prospetta l’occasione ideale per vivere la capitale irlandese nel pieno delle sue capacità celebrative, assaporandone l’atmosfera di enorme festa di strada (www.nyfdublin.com). Per chi ancora non ha fatto programmi per gli ultimi giorni dell’anno mi pare possa essere una buona idea. E se si parla di Irlanda è impossibile non pensare al pub e quindi all’argomento a noi tutti tanto caro: la birra…

Non che a Dublino – il più probabile punto di partenza del viaggio nell’Isola di Smeraldo – manchino musei o attrazioni di vario tipo ma il pub è sempre il pub e resta una tappa imprescindibile nel corso del nostro tour. Difficile non trovare il proprio pub preferito, perché la scelta è così ampia e varia che si dice che non esiste in Irlanda un villaggio, un angolo del quartiere o un appezzamento di verde brughiera senza che ce ne sia almeno uno! Il mix di buona musica, gente del posto, cibo locale e ottima birra fa sì che ci si senta sempre a casa. Sempre in una casa diversa ma pur sempre a casa.

Se non avete mai vissuto l’esperienza – e vi sto quasi convincendo ad acquistare un volo – mi gioco anche l’ultima carta: l’autorevole guida Lonely Planet ha inserito l’Irlanda tra le destinazioni “Best in Travel 2015”, ovvero tra i 10 principali Paesi da visitare nel 2015. E la presenza dei pub non ha certo un ruolo marginale… L’Irlanda, infatti, è famosa per l’ospitalità e la cordialità della sua gente, il che vuol dire che quando siete in un pub non vi dovrete stupire se vi coinvolgeranno a parlare con loro a addirittura se cercheranno di convincervi a mettervi alla prova con i loro balli tradizionali. Il divertimento è una delle caratteristiche tipiche degli irlandesi, tanto da avere persino una parola specifica che riassume l’atmosfera vivace e socievole di pub e città in Irlanda: il “craic” irlandese, appunto il “divertimento”. E per farti sentire ancora più a casa, l’Irlanda ti accoglie con “Céad míle fáilte” (100.000 volte benvenuto)!

Testo a cura di Valentina Brambilla