Bere responsabilmente

Il tema del consumo responsabile di alcol ha una grande importanza. Per consumo responsabile s’intende che si beva con moderazione, nel momento e nel luogo adeguati, sorretti da corrette motivazioni. Bere senza controllo o bere nel momento sbagliato significa bere in maniera non responsabile e un uso dell’alcol non responsabile può comportare rischi anche gravi per la salute e la sicurezza degli individui e per la loro convivenza civile.

 

Esistono, poi, delle situazioni in cui non bisogna assolutamente bere: in gravidanza, alla guida, durante l’orario di lavoro e in caso di assunzione di medicinali. Le sensazioni che l’alcol produce sul sistema nervoso sono varie e dipendono soprattutto dalla quantità che se ne ingerisce e dalle condizioni in cui lo si fa.

Pur avendo meno calorie, la birra resta sempre una bevanda che contiene alcol, quindi è importante che sia consumata con moderazione e in modo corretto. Esistono linee guida condivise dalla gran parte della comunità scientifica, che indicano i limiti entro i quali il consumo di alcol si può considerare moderato. La raccomandazione di bere moderatamente riguarda solo gli adulti, bambini e adolescenti non dovrebbero bere per niente. Secondo l’INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione) si può considerare moderata una quantità giornaliera di alcol equivalente a non più di 2-3 unità alcoliche per l’uomo, non più di 1-2 unità alcoliche per la donna e non più di 1 unità alcolica per l’anziano. 1 unità alcolica, 12 grammi di alcol, è contenuta in un bicchiere di birra (330 millilitri, equivalente a una bottiglia da 33) a 4,5°, in un bicchiere di vino (125 millilitri) a 11° o in un bicchiere di superalcolico (40 millilitri) a 40°. Basta davvero poco per superare la dose quotidiana consigliata.

L’abuso di alcol danneggia sicuramente chi beve, ma può danneggiare, indirettamente, anche chi è vicino. Bere molto alcol, in forte concentrazione e velocemente, provoca abbattimento o comportamenti aggressivi, altera le percezioni sensoriali fino ad arrivare alla perdita del controllo e della coscienza di sé. Pensiamo agli incidenti stradali provocati da guida in stato di ebbrezza e al grave fenomeno dell’alcolismo, che miete più vittime della droga. Porre sempre attenzione a ciò che si fa è la chiave per vivere serenamente senza rinunciare ai piaceri.