"I dodici gatti" Pizza&Grill con vista unica su Milano

I Dodici Gatti, Grill & Pizza in Galleria è il primo ristorante e pizzeria sui tetti della Galleria Vittorio Emanuele II. Maestro pizzaiolo è Daniele, la cucina è di Alberto Citterio, Executive Chef Town House Duomo.

 

A I Dodici Gatti, i fan della pizza possono concedersi un vasto assortimento di pizze tradizionali napoletane cotte nel forno a legna e realizzate con gli ingredienti più genuini, tra cui la vera mozzarella napoletana.

Da provare quella con fiori di zucca e acciughe, o quella con caponata, ma anche la classica Margherita dove la qualità della mozzarella  a la differenza.

 

Oltre a diverse pizze rosse, bianche e speciali, il menu presenta anche un assortimento di carne alla griglia, nonché varie opzioni di primi piatti e secondi di carne. 

Monumentale e gustosa la fiorentina cotta perfettamente a accompagnata da patate al forno e verdure anch'esse grigliate.

Carta dei vini di soddisfazione e selezione delle birre regionali Birra Moretti alla Friulana e Birra Moretti alla Siciliana.

Gli ospiti possono anche godere della grande terrazza esterna che si affaccia sull’intera Galleria, offrendo una vista unica e impareggiabile dello skyline di Milano. I tavoli infatti guardano la cupola della Galleria Vittorio Emanuele e le guglie e la Madonnina del Duomo sono lì a portata di mano.

E veniamo infine, alla ragione del nome della Pizzeria, "Ai 12 gatti"
C’era una volta una vecchina che abitava in uno dei sottotetti della Galleria Vittorio Emanuele II. Era nota l’anziana signora, perché dagli abbaini nutriva i colombi e la sua coppia di gatti neri che girovagava libera sui tetti. Il giorno in cui la vecchina, troppo sola e troppo anziana per continuare a vivere lassù in cima ha lasciato il sottotetto, i mici sono rimasti. Troppo selvatici e troppo diffidenti per lasciarsi catturare. Oggi sotto i tetti della Galleria vivono 12 gatti neri…

Il Town House Duomo, insieme al Comune di Milano e ad associazioni per la tutela degli animali, con grande entusiasmo, ha preso l’impegno di contribuire al loro mantenimento, lasciando loro sia lo spazio che la tranquillità, perché un tetto senza gatti è anonimo. Sappiate dunque che mangiando qui state contribuendo alla loro cura e soprattutto alla loro libertà.

 

Testo a cura di Andrea Radic