Una birra nel deserto in Giordania con Roberta di Infoturismiamoci

Lunghi capelli rossi e un sorriso contagioso, occhi che hanno visto il mondo e non smettono mai di brillare per l’entusiasmo di un nuovo viaggio, lungo o breve che sia. Roberta è una giovane donna che ha unito la passione per la scrittura e la voglia di esplorare nuove culture, in un accogliente spazio virtuale, il blog Infoturismiamoci. È una giornalista arguta che sa usare le parole per far sognare, per emozionare e donare momenti di magica evasione. L’abbiamo incontrata per farci raccontare qualcosa di più su di lei e su come la birra, bevanda del cuore, sia spesso presente durante i viaggi o nella quotidianità della sua amata Bari.

 

Parole e immagini per raccontare i tuoi viaggi, svelaci chi sei e qual è l’anima di Infoturismiamoci.

 

Sono una trentenne irrequieta in perenne ansia da andare-fare-tornare-riandare, votata al sacro piacere del viaggio, alla sacra arte della scrittura e al sacro dono dell'ironia. Per lavoro: scrivo. Nel tempo libero: scrivo. Quando dormo: penso a cosa scrivere. In 32 anni ho capito che street food, mare d'inverno e improponibili playlist anni '60-'70-'80 sono la mia personale triade della felicità, che primo o poi dovrò passare qualche mese in Medio Oriente e che una come me non poteva che nascere in Puglia. Unendo tutti i puntini salta fuori l'anima di Infoturismiamoci. 

 

Vorremmo viaggiare nei tuoi ricordi: qual è il luogo più insolito dove hai sorseggiato una birra e quello in cui ti sarebbe piaciuto berla?

 

In realtà sono due, bando all'avarizia. La prima nelle retrovie di un pulmino Volkswagen a Oudenaarde (ridente cittadina de Le Fiandre) dopo aver partecipato all'evento vintage più delirante di sempre: la RetroRonde, versione in stile retro della famosa Ronde. Camicia a pois, birra in una mano e patatine nell'altra: la perfezione. La seconda sulla cima di un'enorme roccia di granito in Marocco, in un paese fuori dal mondo “che al calar della sera diventa tutto rosa” (davvero), Tafraout. La birra 'mancata' è quella che avrebbe reso ancora più perfetta l'attesa del tramonto nel deserto Wadi Rum, in Giordania. Rimedierò.

 

Completeresti la frase per noi? “Bari, il lungomare, una birra e …”

 

Ti correggo e completo: “Bari, il lungomare, una birra SUDATA e un pezzo di focaccia.” Poesia.

 

Ci sono piatti o pietanze che hai assaggiato durante i tuoi viaggi e che hai imparato a cucinare per riproporli ai tuoi amici in Puglia o che ti piacerebbe riuscire a preparare?

 

Più che cucinare preferisco mangiare, sempre e ovunque. Mi sono applicata pochissime volte, l'ultima appena tornata dalla Bosnia per replicare il famoso 'burek' una sorta di pizza rustica ripiena di carne. La sintetica descrizione rende l'idea di quanto mi sia applicata... il sogno è quello di mettermi ai fornelli e stupire il mondo con la 'cacio e pepe perfetta'. Solo quel giorno sarò una donna realizzata.   

 

Uno scrittore, un fotografo, un artista, un attore e un cantante con cui ti piacerebbe condividere una buona birra.

 

Jack Kerouac, Robert Capa, Bansky, Paul Newman e Michael Stipe (con 2 su 3 sono ancora in tempo!).

 

Testo a cura di Francesca D'Agnano