I ‘paparazzi’ della birra

Professionisti dell’obiettivo o semplici beerlover, tutti accomunati da uno stesso desiderio: immortalare la bevanda al luppolo. Questa la lista dei ‘beertographer’ più apprezzati su Instagram

In rete oramai si fotografa di tutto. Basta sfogliare i vari social per rendersene conto. E tra i soggetti preferiti dai flash, non fa eccezione la birra, osannata e immortalata da veri appassionati della materia. I risultati sono sbalorditivi, con scatti da copertina. Ecco chi sono i ‘beertographer’ più seguiti in rete. Collegatevi a Instagram e prendete nota di questi nominativi.

 

Mike Donk, a furia di viaggiare nelle capitali della birra, ha deciso di ‘mettere a fuoco’ il duro lavoro che sta alla base di un birrificio. Charles Heck, editor di Sony Playstation, a sua volta esplora il mondo del luppolo in ‘chiave cinematografica’. Curioso il progetto di Daniyel Garcia: le sue foto ritraggono i personaggi Playmobil, proiettandoli in un immaginario mondo birraio. Sono, invece, di natura bucolica, i ritratti proposti da Chase Jensen: il suo obiettivo riproduce una bottiglia o un boccale pieno su sfondi di paesaggi mozzafiato. Uno stile che ritroviamo anche in Matthew Ward, beer lover incallito che, con la sua macchina fotografica, avvolge la birra in contesti ambientali, dal tramonto all’alba. Il tocco creativo caratterizza gli album firmati da Cory Smith, pubblicitario nella vita e che, in un sottile gioco di dissolvenza e primi piani illuminati, cattura i dettagli nascosti della bevanda al luppolo. Alla lista non poteva mancare anche un tocco di femminilità, come quello incarnato dalla macchina fotografica di Jessica Rice McNew, ladybeer per la quale ‘la birra non è solo un boccale, ma un’intera comunità con tanto di aspetti da immortalare’.

Testo a cura di Gaetano Belloni

[Photo credits: Jessica Rice McNew @beerandbaking]